OIBO’


Ieri, mi sono vista con un’amica che abita in un’altra città, quindi come succede in queste occasioni,dopo lo scambio di abbracci, ci siamo messe a chiacchierare…la mia sorpresa è stata grande quando ho visto dai suoi occhi scendere un lacrimone. Oibò, pensai, qui è successo qualcosa di grave, lei non è una piagnona, quindi mi sono messa comoda e aspettai. Mary, una brunetta graziosa, si è soffiata il naso e sbottò: “ a Gianni gli s’è fuso il cervello, era da qualche tempo che mi dava da pensare, stava sempre davanti al pc e quando arrivavo io, chiudeva la finestra e ne apriva un’altra…ieri l’ho messo alle strette e mi ha risposto che nei ultimi tempi era molto stressato a causa dei problemi sul lavoro, quindi per distrarsi  ha incominciato a girare nel web. Lì  ha conosciuto le chat e come per miracolo  tutti i suoi problemi sono spariti, si è messo a confronto con altre persone, anche donne…anzi sono loro le sue migliori interlocutrici! Mi ha assicurata di non avermi ancora tradita, ma la tentazione è grande e che non si tirerebbe indietro se gli capitassi l’occasione, pensa che mi ha detto che quando è in contatto con qualcuna di loro, a volte deve correre in qualche posto isolato per liberarsi, da solo, dalla tensione sessuale che le loro fantasie gli avevano procurato”! “Ora”, continua lei dopo le mie imprecazioni verso quel ebete, “ mi vengono i brividi e la nausea, se penso che potrebbe avvicinarsi a me per liberarsi dall’eccitazione, procuratogli dalle chat”!
Apro una parentesi: il consorte della mia amica è oltre i quaranta, un cicciotello, con i capelli radi, un tipo amabile, si, anche intelligente… ma come si fa dire queste cose alla donna che lo ha sempre amato…oltre ad esserci bevuto il cervello, è anche un vizioso! Con tutta la buona volontà che impieghiamo per diversificare la solita minestra, cambiando qualche ingrediente… non riusciamo ad saziarli più…poi subentrano anche il problemi legati agli sbalzi ormonali, a volte non siamo in “vena”…ci sarebbero tante altre motivazioni…ma per ora chiudo la parentesi.
Mi sono chiesta cosa dirle per aiutarla a superare questo impasse. Io, non mi sono mai trovata nella sua situazione…quindi non posso esserle d’aiuto…voi cosa ne pensate? È un caso comune? Si può considerarlo TRADIMENTO? Io lo manderei a quel paese, a farsi le cavolate sue, senza il paravento della figura della consorte…perché in questo caso, se non c’è la possibilità di trasgredire le regole, che gusto avrebbe la trasgressione?

Annunci