Altro tempo

logo bdtIl logo dell’associazione Banca del Tempo “AltroTempo”

Oggi vi parlo della mia esperienza personale nel mondo del libero scambio di favori. Di favori scambiati tra soci di una associazione che ho conosciuto ai suoi inizi e d’allora sono  passati più di 17 anni… da quel party, organizzato per informare i cittadini che nella nostra città, Trieste, veniva inaugurata un nuovo tipo di banca, la Banca del Tempo “AltroTempo”. Ricordo la motivazione principale che mi ha spinta a partecipare al party: la curiosità. La mia solita curiosità positiva, che accomuna ogni mia azione.
Allora mi avveva affascinata il concetto dello scambio di favori, ma non favori scambiati soltanto tra due persone, si andava oltre, eccone un esempio:
Il favore fatto alla socia/o richiedente, veniva da essa/o ricompensata/o con un assegno in cui venivano scritte le ore del tempo che il socia/o aveva impiegato per realizzare il servizio richiesto. Poi con l’assegno in mano la socia/o si rivolgeva alla segreteria della Banca del Tempo, dove veniva versato nel proprio conto personale.
Quindi, all’interno della  Banca del Tempo “AltroTempo”, ciascun socio è in possesso del proprio conto personale in cui vengono versate, al posto del denaro, ore di tempo. Ore che vengono poi utilizzate per ricompensare un altro socio/a per il servizio di cui si ha avuto bisogno.

settembre 2007 bdt
Una escursione del 2007

I primi scambi sono avvenuti in clima di cordialità, ricordo con piacere il corso di ballo di gruppo, le escursioni, il corso di astrologia, attività che sono servite per rendere l’ambiente accogliente e far sì che s’instaurasse un clima amichevole.
Per molti anni ho fatto parte del direttivo, con l’incarico da fare da tutor ai nuovi iscritti, cioè, mi rendevo disponibile a chiarire i  dubbi di ogni nuovo socio, riguardo la procedura per lo scambio dei favori. Ma anche li spronavo a partecipare agli incontri mensili, dove avevano modo di conoscere gli altri soci, e cosa importante, farsi conoscere.

Annunci