Passioni unilaterali…

Da adolescente  mi prendevo delle “cotte” madornali  per degli attori visti in qualche film cult di quei tempi, ma anche ascoltando delle canzoni che mi facevano battere il cuore.
 Il mio primo amore è stato un cantante che andava per la maggiore negli anni 60-70: Gianni Morandi, mi piaceva da matti la sua hit “In ginocchio da te”, ma anche “C’era un ragazzo…”
morandi
 Poi è stata la volta delle “Emozioni” di Lucio Battisti, il “Mio pensiero d’amore” di Mal. Ebbene si mi sono innamorata anche di Mal dei Primitives!Mal
 Ricordo la grande mia passione per Tony Curtis; a proposito: un paio d’anni fa ho rivisto, al cinema, la versione restaurata di ” A qualcuno piace caldo”
tony.Mi sono goduta un mondo rivedere Tony Curtis, Jack Lemmon (altro mio idolo) e la grande Marilyn Monroe. Ora che ci penso… in agosto sono passati 53 anni dalla sua scomparsa! Quindi il film (del ’59) l’ho visto per la prima volta insieme ai miei genitori, sono stati loro ad insegnarmi ad amare il cinema.
delon
 Ma anche  Alain Delon ha avuto un ruolo importante in questi mie innamoramenti.
hudson
Ricordo con nostalgia  Rock Hudson,
Il Psico di Anthony Perkins,
tiffany
George Peppard, meraviglioso in “Colazione da Tiffany” (del 1961) insieme alla divina Audrey Hepburn. Rivisto, restaurato, un paio d’anni fa.
bel lui
L’ultima mia passione, ma non per questo la meno coinvolgente, è stata per Robert Redford, visto per la prima volta, in “A piedi nudi nel parco” ( del ’67) con la bravissima Jane Fonda.
Tirando le conclusioni, con il senno del poi, direi che sì, tutti i miei “amori” erano proprio dei “bei fusti”, come si diceva allora, dei “figoni” insomma, ma non era soltanto la loro bellezza a farmi innamorare, ma i ruoli che interpretavano e come l’interpretavano.
BruceN.B. Sono rimasta sempre fedele a Bruce Springsteen!
Annunci