Il Teatro Greco di Siracusa

Dal mio viaggio in Sicilia, 24 novembre – 2 dicembre del 2011.

Una passeggiata tra le antiche pietre del Teatro Greco di Siracusa che ha la particolarità di essere quasi interamente scavato nella roccia. Le Latomie del Paradiso con la gigantesca grotta artificiale che viene chiamata l’orecchio di Dionisio per la somiglianza al condotto uditivo dell’orecchio umano e dai sorprendenti effetti acustici.
teatro greco siracusa

Siracusa, “la più bella città che i greci costruirono in occidente”, come disse Cicerone. Ecco dieci mete da non perdere.

1. Il Parco Archeologico della Neapolis

Solo quest’area meriterebbe un giorno intero di visita. Il teatro greco e l’anfiteatro romano, l’ara di Ierone, il tempio dorico di Apollo – il più antico di tutta la Sicilia -, le latomie, antiche cave di pietra usate un tempo come carceri. La più famosa di Siracusa è quella conosciuta come l’orecchio di Dionisio. Provate a cantarci dentro: la sua acustica vi stupirà.

2. L’antica Ortigia

Il centro storico di Siracusa sorge sull’isola di Ortigia, unita alla terraferma da una serie di tre ponti. Passeggiate nelle sue vie strette (si chiamano rue), respirate i profumi della Sicilia. Arrivate fino alla maestosa piazza Duomo per visitare la Cattedrale barocca, e sul lungomare di Ortigia.

3. Fonte Aretusa

Si tratta di uno specchio d’acqua dolce  nell’isola di Ortigia. È ritenuta uno dei monumenti più affascinanti di tutta Siracusa. Nel bel mezzo della fonte crescono le piante di papiro. Insieme a quello del Fiume Fiumefreddo, alle pendici dell’Etna, quello di Siracusa è il solo papireto d’Europa.

4. L’Acquario marino

Accanto alla Fonte Aretusa, ecco  l’Acquario marino di Siracusa, accolto nella Villetta della Marina, un piccolo giardino pubblico sul lungomare di Ortigia. Le vasche ospitano le specie mediterranee, pesci  d’acqua dolce e numerose varietà dei Tropici.

5. Santa Lucia e Caravaggio

Alla patrona della loro città i siracusani hanno intitolato non una ma due chiese. Santa Lucia al Sepolcro venne eretta per accogliere le spoglie della santa. Santa Lucia alla Badia, in Piazza Duomo, custodisce il Seppellimento di Santa Lucia, capolavoro del Caravaggio realizzato durante il suo soggiorno in città.

6. Le Catacombe di San Giovanni

Secondo la tradizione, in questi luoghi San Paolo predicò ai primi cristiani d’occidente. Leggenda o verità che sia, resta il fatto che le catacombe di San Giovanni sono le più grandi d’Italia, seconde soltanto a quelle di Roma. Si trovano nella zona di Akradina, nelle vicinanze del sepolcro di San Marzano.

7. Il più grande museo archeologico della Sicilia

Si chiama Museo Paolo Orsi e custodisce molti dei reperti archeologici rivenuti a Siracusa nel corso delle varie campagne di scavi. Il museo ripercorre la storia di molti siti archeologici della Sicilia orientale e centrale, dalla preistoria all’età classica.

8. Lo spettacolo dell’Opera dei Pupi

Nel Palazzo Midiri Cardona è ospitato il Museo Aretuseo dei Pupi, il primo tutto dedicato ai pupi siciliani. Il museo alza il sipario sulla tradizione inaugurata dai fratelli Vaccaro, maestri pupari dal 1978 al 1995. A loro seguirono i fratelli Mauceri, impegnati nella tutela dell’arte pupara siracusana. Visite guidate, spettacoli, mostre. Nel cuore di Ortigia, in via della Giudecca, la bottega artigianale del puparo.

9. L’Oasi di Vendìcari

A metà strada fra Siracusa e Noto, una delle zone umide più importanti d’Europa, abitata da una grande varietà di specie animali: cicogne, fenicotteri, germani reali, cormorani. L’area è attrezzata con capanni per il bird-watching.

10. Area marina protetta del Plemmirio

È uno dei tratti di mare più spettacolare nei dintorni di Siracusa. L’area marina si trova poco a sud rispetto alla città ed è meta di bagnanti e subacquei durante tutta la bella stagione. L’azzurro delle acque più basse diventa blu cobalto al largo.
taorminaTaormina, un gioiello incastonato sul monte che si trova a circa 200 metri sul livello del mare ed ha una conformazione particolare che la fa somigliare, ad una vera terrazza arricchita da una bella vista panoramica nella quale spicca il vicino vulcano Etna. Leggete Taormina d’inverno 

Annunci