Il fiordo di Cattaro, Kotor in Montenegro

Kotor (Cattaro) nel Montenegro Video Racchiusa in un maestoso fiordo che non ha niente da invidiare alla Norvegia, Kotor è un vero miracolo di integrazione tra costruzioni umane e natura. Le sue antichissime mura si arrampicano sui fianchi delle montagne come rocce, proteggendo un piccolo mondo fatto di piazze, chiese e palazzi in pietra e marmo di colori pastello. Di notte le mille luci della città … Continua a leggere Il fiordo di Cattaro, Kotor in Montenegro

Felice, infelice, Marie Antoinette

Oggi il mio pensiero va a  Maria Antonietta, la giovane arciduchessa figlia di Maria Theresia d’Austria, che quindicenne lascia Vienna e parte per  Versailles, per sposare il giovanissimo delfino di  Francia,  destinato a diventare Luigi XVI. Maria Antonia Giuseppa Giovanna d’Asburgo-Lorena, nota semplicemente come Maria Antonietta (Vienna-Austria, 2 novembre 1755), fu regina consorte di Francia e di Navarra, dal 10 maggio 1774 al 21 settembre 1792, … Continua a leggere Felice, infelice, Marie Antoinette

Invito per un aperitivo

Siamo agli ultimi giorni di aprile e le vacanze sono ancora lontane, quindi per ritemprarci, non ci resta che sognare… quindi vi invito ad un aperitivo qui, in questo piccolo locale in riva al mare (a Zanzibar) dove ad alcune ore del giorno, o della notte, lo si può raggiungere anche a piedi. Lo stesso vale per arrivare al resort  sull’Isola Lamu, nell’oceano indiano, dove vi … Continua a leggere Invito per un aperitivo

Wuthering Heights, cime tempestose

Penso di aver ascoltato la  canzone di Kate Bush, (Wuthering Heights è del 1978) una infinità di volte, senza prestare molta attenzione al testo o al titolo. Si, la trovavo piacevole, ma non avevo mai pensato che prendesse spunto dal libro da me letto in gioventù  “Cime Tempestose”. Ora ascoltandola mi vengono i brividi, è una canzone capace di scatenare delle emozioni sopite. Provate a leggere … Continua a leggere Wuthering Heights, cime tempestose

Sul 25 aprile

“Sul 25 aprile si sono scritti trattati, pensieri, frasi, poesie, ciò che rimane è la conquista dell’uomo della sua libertà spinto, più che mai a ribellarsi a ideali in cui non credeva, ad una soppressione anacronistica. Dovremmo tutti imparare dalla storia, per trovare la forza di dire ‘no’ e lottare per la libertà”. (Stephen Littleword) “Era giunta l’ora di resistere; era giunta l’ora di essere … Continua a leggere Sul 25 aprile

Introspezione

Io non ho bisogno di denaro.  Ho bisogno di sentimenti, di parole, di parole scelte sapientemente, di fiori detti pensieri, di rose dette presenze, di sogni che abitino sugli alberi, di canzoni che facciano danzare le statue, di stelle che mormorino all’orecchio degli amanti..  Ho bisogno di poesia, questa magia che brucia la pesantezza delle parole, che risveglia le emozioni e dà colori nuovi… Alda … Continua a leggere Introspezione

Lettera dal futuro

Questo è l’anno 2070 Ho appena compiuto 56 anni, ma è come se avesse 85. Ho seri problemi renali, perché non bevo abbastanza acqua. Ho paura che non mi resti molto da vivere. Sono una delle persone più vecchie in questa società. Mi ricordo quando ero un bambino di 5 anni…era tutto diverso allora. C’erano ancora tanti alberi nei parchi, case con giardini magnifici e potevo … Continua a leggere Lettera dal futuro

Mi ricordo

Delle nostre corse su per la collina … si giocava all’ombra dell’aranceto, poi via … con i girini e le anitre in riva al ruscello. Rincorrevamo  le galline e papere divertendoci a farle starnazzare, neanche i cani riuscivano riposare … Ti ricordi di quel vecchio e mansueto cavallo, mi faceva tanta pena, non te l’ho mai permesso di malmenare … Tutto luminoso e splendido, rivedo i … Continua a leggere Mi ricordo

Il triangolo dei sogni infranti

Foto ricordo del mio bell’ombrello, caduto sotto le raffiche di Bora scura, intorno le 12 di oggi! Peccato, era un souvenir del mio ultimo viaggio a Londra (febbraio 2009), ed ero convinta che avrebbe resistito ad altri refoli ancora. Purtroppo il mio sogno s’è infranto quest’oggi al solito “triangolo degli ombrelli distrutti”, che si trova in via Dante, angolo via San Nicolò. Ma a Trieste … Continua a leggere Il triangolo dei sogni infranti

Trieste, dal pomeriggio alla sera

L’arrivo dell’idrovolante intorno le 16 di sabato, ha tenuto migliaia di persone con gli occhi puntati in cielo e poi nello specchio d’acqua antistante la nostra Piazza, imbandierata a festa, per l’occasione della manifestazioni celebrative della prima linea aerea commerciale italiana Trieste-Torino (1 aprile 1926). Altre info QUI Nel frattempo in piazza dell’Unità, un gruppo di ballerini in abiti ottocenteschi, si esibivano davanti al Caffè degli … Continua a leggere Trieste, dal pomeriggio alla sera