More di rovo

Le more, dolci e insidiose, come l’amore
Ah l’amore… come cercare le more tra i  rovi…
 

ci si può ferire, è vero, ma vuoi perderti la loro dolcezza?
 

Le more di rovo, frutti di Rubus frulicosus, sono saporite e nutrienti bacche estive, con maturazione da luglio a settembre. Per conservarle, l’unico consiglio è quello di prepararle appena colte e possibilmente senza lavarle. Contengono pectina.

MORE SCIROPPATE

More, 500 gr di zucchero, 400 gr d’acqua

Si scelgono delle belle more grosse e non troppo mature, si puliscono ma senza lavarle.
Si mette al fuoco Io zucchero e l’acqua e quando lo sciroppo sarà liquido e chiaro, vi si mettono le more facendo attenzione di non romperle. Si portano al grado di ebollizione senza farle mai bollire. Dopo 6-8 minuti si levano le bacche e si mettono nei vasi, lo sciroppo va lasciato ancora un poco sul fuoco per farlo condensare, finché ne rimane abbastanza per coprire completamente le more nei vasi. Quando tutto sarà freddo si chiudono i vasi ermeticamente.

Annunci