Conosci questa favola?

libro-sfoglia

C’era una volta una Formichina e una Cicala che erano molto amiche…
Durante tutto l’autunno la Formichina lavorò senza riposo, raccogliendo cibo per l’inverno.

Non si gustò il sole, né la dolce brezza della sera, né le chiacchiere con gli amici davanti a una birra dopo un giorno di duro lavoro.
Nel frattempo, la Cicala cantava con gli amici nei bar della città, non sprecando nemmeno un minuto.
Cantò tutto l’autunno, ballò, si godette il sole, senza preoccuparsi del maltempo che stava arrivando.

Dopo alcuni giorni arrivò il freddo e la Formichina, esausta di tanto lavorare, si mise nella sua tana, piena di cibo fino al tetto.
Si sentì chiamare da fuori, e quando aprì la porta ebbe una grossa sorpresa, vedendo la sua amica Cicala dentro una decappottabile nuova fiammante, con una bellissima pelliccia indosso.
La Cicala le disse:
– Ciao amica! Vado a passare l’inverno a Parigi! Potresti dare un’occhiata alla mia casetta?
La  Formichina rispose:
– Certo! Senza problemi! Ma che ti è successo? Dove hai trovato i soldi per andare a Parigi, comprare la decappottabile e anche una pelliccia così costosa?
Tour Eiffel
E la  Cicala rispose:
– Guarda, la settimana scorsa stavo cantando in un bar e ad un produttore è piaciuta la mia voce… Ho firmato un contratto per degli show a Parigi.
A proposito, ti serve qualcosa?

– Si,  rispose la Formichina… se incontri La Fontaine,l’autore della favola…
…MANDALO IN QUEL PAESE… DA PARTE MIA!!!
La Morale
Approfitta della vita, dosa bene il lavoro e il divertimento, perché lavorare troppo porta benefici solo nelle favole di La  Fontaine.
Lavora sì, ma goditi anche la vita, è unica.
Se non trovi mezza arancia, non perderti d’animo: prendi un mezzo limone, mettici zucchero, rum e ghiaccio e ALEGRIA!

 E ricorda:
vivere solo per lavorare fa bene…soltanto alle tasche del padrone!!!

…ed io per stare in tema con la favola, me la prendo comoda! E mi godo l’estate! 

Annunci