La leggenda di San Nicolò

In questi giorni i bimbi di Trieste fremono in attesa dei regali portati da San Nicolò, a cui loro giorni prima, hanno scritto la letterina con le loro richieste!
San Nicolò è particolarmente sentito  a Trieste: il 6 dicembre di ogni anno porta dei doni ai bambini buoni e carbone a quelli  disobbedienti. San Nicolò è il santo protettore dei bambini!


La fama di San Nicolò è universale, perché è dal culto di San Nicola che nasce quello di Santa Klaus (ossia Saint Nikolaus) o semplicemente Babbo Natale, che viene festeggiato tradizionalmente il giorno di Natale.

San Nicola da Myra, San Nicola di Bari, San Nicola Magno, Santa Klaus, San Niccolò, sono tutti i nomi con il quale si identifica uno dei Santi più popolari del mondo e sicuramente uno dei più amati a Trieste dove, come dialetto vuole, viene chiamato San Nicolò con un “c” sola.

Nelle zone di Trieste, Gorizia, basso Friuli, Istria e Alto Adige (zone ex Impero Austro-Ungarico), permane il culto di San Nicolò che porta, doni, mandarini e dolci ai bambini al loro risveglio il 6 di dicembre.


Sperando di fare cosa gradita, vi lascio il breve video in cui troverete l’albero di Natale esposto in Piazza dell’Unità e le belle luminarie di Via San Nicolò, Via Dante, per poi raggiungere il Viale XX Settembre dove si trova la Fiera di San Nicolò, di cui vi parlai. Alla Fiera di San Nicolò una volta le bancherelle esponevano soltanto articoli da regalare ai bambini, i giocatoli, lo zucchero filato… ora trovi di tutto!

Annunci